L'arco naturale del Ponte di Veja (mappa) è situato a 600 metri di quota nell'Altopiano dei Monti Lessini, in provincia di Verona, a 27 chilometri dalla città, via Negrar e a 6 da S. Anna d'Alfaedo. Esso costituisce l'enorme architrave residuale di una grande caverna aperta sul versante destro del Vajo della Marciora  la cui volta risulta parzialmente crollata.
L'imponenza e la suggestività  del Ponte ne fanno uno dei più spettacolari esempi tra le morfologie carsiche di tutto il Veneto.

Le formazioni calcaree in cui risulta scavato appartengono al Giurassico medio e superiore e le dimensioni sono ragguardevoli: 25 metri di altezza e 50 di larghezza. Dalla grande depressione di crollo si sviluppano alcune grotte di notevole estensione e importanza: la Grotta dell'Orso, la Grotta dell'Acqua, la Grotta Superiore, la Grotta B e la Cava d'Ocra. Alcune di queste grotte sono state oggetto di studi paleontologici e archeologici fin dal XIX secolo. Nel 2003 speleologi del Gruppo Attività Speleologica Veronese hanno esplorato più di mezzo chilometro di nuove gallerie nella Grotta dell'Acqua.

Grotta dell'Acqua

La Grotta dell'Orso

Ponte di Veja - Il lato occidentale

Ponte di Veja - Il lato Orientale

 

  • Il testo e le foto sono di Andrea Ceradini

Gruppi Organizzatori


Centro Speleologico "Mario Cargnel" Gruppo Grotte Falchi - Verona crn

Chi è online

 1 visitatore online